Astana: la capitale del Kazakistan o degli Illuminati

Astana (russo e kazaco Астана, /asta’na/) è dal 1997 la capitale del Kazakistan. Ha una popolazione in rapido aumento. Il nome significa “capitale” ed è stato scelto perché è facile da pronunciare in molte lingue.

Per molti, il presidente Nursultan Nazarbayev ha voluto ricalcare le orme del suo idolo Atatürk, che spostò la capitale turca ad Ankara, nel centro del paese. Nel 1997, in coincidenza con il nuovo status di capitale, la città ricevette il nome odierno.

Ora vi racconto una favola

Sostenuta da miliardi di petrodollari, la città si sta costruendo da zero in una zona remota e deserta delle steppe asiatiche. Il risultato è sorprendente: una capitale occulto futuristico, che comprende il Nuovo Ordine Mondiale, mentre celebra la religione più antica che l’uomo conosca: adorazione del sole.

La città è ancora un cantiere enorme, ma gli edifici che sono già completati già riassumere la visione occulta di Nazarbayev.

Nel 2006 il Presidente Nazarbayev spende 58.000.000 di dollari per la costruzione di un edificio chiamato Palazzo di Pace e Riconciliazione. Questa costruzione a forma di piramide (visibile all’inizio di questo articolo) è alta più di 70 metri. La struttura sembra essere una metafora del Nuovo Ordine Mondiale e della società in cui viviamo.

Concepito dall’architetto più prolifico della Gran Bretagna, Lord Norman Forster, questa piramide gigante è una presenza strana in mezzo alla steppa asiatica. L’edificio è dedicato a “la rinuncia alla violenza” e a “riunire le religioni del mondo“.

Norman Foster (architetto massone, suoi anche il Millennium Bridge e St. Paul’s Chatedral di Londra) ha detto che l’edificio non ha simboli religiosi riconoscibile per consentire il ricongiungimento armonioso delle confessioni. In realtà, la piramide è un tempio per la religione unica vera dell’occultista: l’adorazione del sole. Un viaggio all’interno di questo palazzo è davvero simbolico. Esso rappresenta il percorso di ogni essere umano di illuminazione. Il palazzo è diviso in tre parti.

Underground Opera House

Situato nella parte bassa della piramide e anche la parte più buia. Qui la gente viene “intrattenuta” dagli artisti. Nonostante l’oscurità, un’enorme immagine del sole occupa quasi tutto il soffitto.

Reserch Center of World Religions

Situata della parte intermedia della piramide, è nettamente più luminosa della precedente. Qui è ospitato il Congresso dei Leader delle Religioni Mondiali e Tradizionali. Questo spazio è molto più luminoso del teatro dell’opera, che rappresenta il progresso verso l’illuminazione. L’immagine del sole al centro della tavola rotonda è esattamente in cima al sole del teatro dell’opera.

Meeting Room

Costituisce la cima della piramide. La luce qui filtra in maniera massiccia grazie alle grandi vetrate. Qui si riunisce l’élite.

Conclusione

Può essere considerato un caso se questo corrisponde alla visione del popolo distratto dai media, dall’arte e dall’intrattenimento, governato dalle religioni marce, manovrate da quella cerchia ristretta di persone che decidono le sorti dell’umanità?

Ed è sempre un caso se Astana è anche l’anagramma di Satana, non solo in lingua italiana, ma anche in greco (traslitterato) che è un genitivo o vocativo o dativo, quindi il significato letterario del termine anagrammato indica un’appartenenza al diavolo?

E che dire della posizione geografica che sembra corrispondere alla posizione di Gog del paese di Magog?