Casaleggio, Gaia e il Nuovo Ordine Mondiale

La denuncia di un piano politico ideato e portato avanti dalle logge massoniche e d’élite occulta di governo, o la visione politica del co-fondatore del Movimento 5 Stelle?

Fa sempre discutere un video prodotto nel 2008 dalla Casaleggio Associati, la società di consulenza di Gian Roberto Casaleggio, il co-fondatore, insieme a Beppe Grillo, del Movimento 5 Stelle e da molti ritenuto come l’ideologo del progetto politico, nel quale si parla di un “Nuovo Ordine Mondiale” che dovrebbe avere la sua instaurazione a partire dal 14 agosto del 2054, con il nome di “Gaia”.

Nella clip di circa 8 minuti si parla di un futuro non troppo lontano nel quale, dopo la fine della Terza Guerra Mondiale prevista per il 2020 e che dovrebbe durare circa 20 anni, la popolazione terrestre dovrebbe essere ridotta a circa un miliardo di persone.

Nel 2050, alla fine della guerra, “Brain Trust” sarà l’invenzione che sconvolgerà il mondo. Un’intelligenza artificiale che riuscirà a risolvere i problemi, ergo: i cervelli saranno inutili, sarà Brain Trust a pensare per noi. A quel punto ci sarà la prima elezione del governo mondiale dei vincitori della guerra (le forze occidentali) nella quale ogni individuo potrà controllare il mondo attraverso la rete.

Nel nuovo mondo non ci sarà spazio per le idee, le religioni, la politica. Le persone saranno suddivise in comunità riunite attraverso la rete. Fine delle persone reali. Fine delle identità. Esisteremo solo all’interno di un social network, il suo nome è Earthlink e sarà creato da Google. Avere un account vorrà dire “essere”. Il passaporto non servirà più.

A suscitare le perplessità degli internauti è il fatto che non si riesce a capire se il video pubblicato dalla Casaleggio Associati (pubblicato anche su una pagina dedicata) è la denuncia di un piano politico ideato e portato avanti dalle logge massoniche e d’élite occulta di governo, o se si tratta della visione politica del co-fondatore del Movimento 5 Stelle, aspetto molto più inquietante.

Il video pubblicato sul sito ufficiale della Casaleggio Associati non riporta alcun commento o altro testo che possa in qualche modo chiarire il significato del video al di fuori dell’interpretazione che chiunque può dare guardandolo.

Non è dato sapere, insomma, se si tratti di un pensiero condiviso o addirittura ideato dallo stesso Casaleggio (o da qualcuno dei suoi associati) o se, invece, si tratti di qualcosa che la società ha trovato in rete e condiviso per qualche particolare ragione non meglio precisata.

L’unica leggenda disponibile si trova sulla pagina YouTube di Casaleggio Associati, dove si può leggere nella descrizione del video:

Gaia – The future of politics è un video sperimentale del 2008 che ipotizza possibili scenari del futuro. Gaia non rispecchia in alcun modo le intenzioni o la volontà né di Casaleggio, nè del Movimento 5 Stelle.